Britney Spears è una delle popstar più potenti e chiacchierate di sempre.

Michelle Williams è una delle attrici più amate della sua generazione. Ma tra la cantante di Baby One More Time e l’interprete di Dawson’s Creek ci sono parecchi, se non infiniti, gradi di separazione. Eppure hanno trovato il modo di collaborare. E non si tratta di una canzone!

britney spears

The Woman in Me, l’autobiografia di Britney Spears

The Woman in Me” è l’attesa autobiografia della popstar in uscita il 24 ottobre in tutto il mondo. Un libro in cui emergerà la verità sulla conservatorship che l’ha tenuta sotto scacco del padre per tredici anni e sulle persone che l’hanno ferita (Justin Timberlake in primis che, secondo alcune fonti, non vuole vedere infangato il suo nome nell’opera della sua ex storica): “Questo libro è stato fatto con amore e con tutte le emozioni che sono emerse. Rivivere tutto è stato eccitante, straziante ed emozionante, per dire poco. Per questi motivi leggerò solo una piccola parte del mio audiolibro. Sono così grata che la fantastica Michelle leggerà il resto”, ha dichiarato Britney Spears al magazine People. Non a caso Michelle Williams, che ha confermato di essere “dalla parte di Britney”, sarà la voce narrante dell’audiolibro di The Woman in Me. Un bel traguardo per la Spears perché avere un talento e una voce come la Williams, candidata cinque volte ai premi Oscar, è sicuramente un evento più unico che raro. 

Ma quando si parla di Britney Spears, qualche attrito non manca mai. La cantante ha infatti rifiutato, almeno per il momento, tutte le interviste tv per il lancio “The Woman in Me”. Una mossa controproducente ma sicuramente (umanamente) comprensibile considerati i trascorsi negativi della cantante con i media internazionali. Riuscirà l’interprete di Toxic a riprendersi tutto ciò che era suo e a dimostrare al mondo che c’è solo e soltanto una Britney Spears? Chi vivrà vedrà, nel frattempo non perdetevi “The Woman in Me”, dal 24 ottobre in libreria!

Fonte: People

Author

Sono sufficienti poche parole per classificare il mio lavoro, diviso tra l’attenta redazione di approfondimenti su cinema, tv e musica e interviste a grandi personalità come Robert Downey Jr., Hugh Laurie, Tom Hiddleston e tanti altri.

Rispondi