Ho visto in anteprima “Nope”, il nuovo thriller sci-fi di Jordan Peele, regista di “Noi” e “Scappa – Get Out”!

Due degli horror più affascinanti dell’ultima decade firmati da uno dei migliori registi del cinema di genere. Un autore premio Oscar che fonde storia e realtà, violenza e ironia, critica sociale e contemporaneità in un excursus tra generi diversi uniti dalla matrice di una critica verso una società che è sempre stata, e forse sempre sarà, contaminata dal razzismo. 

Non a caso “Nope”, la sua ultima fatica dietro la macchina da presa, porta i due protagonisti interpretati da Daniel Kaluuya e Keke Palmer ad affrontare quella che, a un primo sguardo, sembrerebbe una minaccia aliena. Riusciranno a sopravvivere? E soprattutto che cosa vuole dirci veramente Jordan Peele?

nope

Nope: un horror fin troppo ambizioso

La critica statunitense ha elogiato “Nope” definendolo il film più ambizioso di Jordan Peele. Una definizione corretta che si rivela però un’arma a doppio taglio: dopotutto l’ambizione nasconde sempre una velata voglia di eccedere, di superare il limite e proprio per questo di sbilanciare il prodotto finale.

Ed è un po’ quello che succede a Jordan Peele, un regista straordinario che, come il collega M. Night Shyamalan, sente il peso di dover alzare continuamente l’asticella. Un’azione che – salvo la rara eccezione  di James Cameron che si prende dai dieci ai quindici anni per realizzare un film – solo raramente regala esiti positivi. E così dopo l’intelligente (ma sopravvalutato) “Get Out” e l’imperfetto ma a suo modo geniale “Noi”, Peele tenta di riscrivere l’alien movie secondo le sue regole. Un meccanismo sospeso tra la spettacolarità del genere (complice anche l’uso delle telecamere IMAX) e un trionfo di sotto-trame e personaggi che aggiungono troppa carne al fuoco lasciando il pubblico in balia di emozioni contrastanti. Un thriller sci-fi dal respiro epico che abbandona le suggestioni del cinema di genere per spingere l’acceleratore sul Blockbuster estivo di cui probabilmente non sentivamo granché il bisogno.

“Nope” verrà distribuito in tutti i cinema italiani dall’11 agosto. Correte a vederlo!

Author

Sono sufficienti poche parole per classificare il mio lavoro, diviso tra l’attenta redazione di approfondimenti su cinema, tv e musica e interviste a grandi personalità come Robert Downey Jr., Hugh Laurie, Tom Hiddleston e tanti altri.

Rispondi