Leatherface è il terrificante serial killer armato di motosega di “Non aprite quella porta”!

L’iconica saga horror creata da Tobe Hooper nel lontano 1974 che racconta la storia di un gruppo di ragazzi finito nelle grinfie di una crudele famiglia di cannibali disposta a tutto per trucidarli nel peggiore dei modi. Un franchise che, tra sequel, prequel, remake e videogames, continua a dominare l’entertainment mondiale.

Non a caso l’ultimo film, distribuito nel 2022 su Netflix, ha diviso la critica ma ha aperto le porte a nuovi sequel collegati al cult del regista di “Poltergeist” (come rivela la scena post-credits).

leatherface

Le crudeli abitudini di Leatherface

Leatherface è un uomo mentalmente disturbato che uccide le sue vittime nel peggiore dei modi: infilzandole a un gancio da macellaio, tagliandole a metà con la motosega, strappando loro la pelle del viso e indossando maschere di pelle umana. Un’abitudine brutale che gli vale il soprannome di Faccia di Cuoio o Leatherface.

Ma è anche una vittima della sua stessa famiglia che lo costringe a commettere atti feroci in modo inconsapevole. Quindi non parliamo del classico villain spinto da crudeltà come Michael Myers ma di un’arma vivente controllata dalla famiglia più spaventosa del cinema di genere. 

SCREAM 6: TUTTO QUELLO CHE SAPPIAMO SUL REQUEL IN ARRIVO

leatherface

Il serial killer dietro la maschera

Orrore e realtà tendono spesso a fondersi e confondersi. Non a caso dietro la saga di “Non aprite quella porta” si nasconde la storia di Ed Gein. Il serial killer statunitense, noto come il macellaio di Plainfield, che non solo disseppelliva cadaveri e creava oggetti di arredamento con i loro resti ma commetteva degli omicidi di una brutalità sconvolgente.

Un “mostro” che ha ispirato tantissimi registi e cult horror, da Alfred Hitchcock in “Psyco” a Jonathan Demme nel “Silenzio degli innocenti”. E così “Non aprite quella porta” non è più solo una saga horror. Ma un incubo cinematografico che supera la fantasia  e diventa realtà…e che proprio per questo fa ancora più paura!

Guarda il mio video su TikTok!

@carlo_andriani Chi era davvero #leatherface?#horror #horrortok #horrorstory #nonapritequellaporta #edgein #greenscreen #cinetok #tobehooper ♬ Creepy and simple horror background music(1070744) – howlingindicator

 

Author

Sono sufficienti poche parole per classificare il mio lavoro, diviso tra l’attenta redazione di approfondimenti su cinema, tv e musica e interviste a grandi personalità come Robert Downey Jr., Hugh Laurie, Tom Hiddleston e tanti altri.

Rispondi