Wonder Woman è l’atteso cinecomics diretto da Patty Jenkins e interpretato da Gal Gadot. La principessa delle amazzoni Diana, convinta dal pilota americano Steve Trevor, tenta di fermare la guerra mondiale, iniziata dal dio della guerra Ares. L’impresa non è delle più facili ma, armata di spada e scudo, Wonder Woman dimostrerà l’importanza di lottare per ciò in cui si crede…

Non è un capolavoro, intendiamoci! I cinecomics ripetono i cliché del cinema di genere nel tentativo di incassare centinaia di milioni di dollari al box office. Una mercificazione che inevitabilmente mina l’originalità di blockbuster lontani anni luce dal respiro avveniristico dei vari Batman – Il ritorno di Tim Burton o Spiderman di Sam Raimi. Ma questa è una storia di cui vi ho già parlato!

Tornando al film è ammirevole il tentativo di Patty Jenkins di creare qualcosa di diverso…addirittura un mondo nuovo! Una terra amazzone in cui, sin dal lungo prologo, si avverte il respiro di Zack Snyder, il produttore esecutivo della pellicola nonché il regista dell’imminente Justice League.

Tra influenze pittoriche e il respiro di Xena, Wonder Woman trascende l’universo di Diana Prince spostandosi in quello di Steve Trevor, il soldato sopra la media interpretato da Chris Pine.

wonder woman

Spinta dal “sacro dovere di proteggere il mondo”, l’amazzone inizia la sua guerra personale contro Ares ma anche contro gli uomini che, secondo i trattati scientifici, sono indispensabili (solo) per procreare. Una battuta che anticipa il respiro femminista di un cinecomics che ha nel girl power il suo più grande punto di forza.

Dopo il meraviglioso Monster, Patty Jenkins confeziona un film di cui il lato rosa costituisce l’anima e il cuore. Una storia che, rafforzata da un’ironia a fuoco (è evidente il tentativo della DC di scimmiottare lo humour della Marvel) e da una Gal Gadot in parte, cristallizza il cinecomics più completo degli ultimi anni.

Nonostante l’ossessione della DC per gli epiloghi frastornanti, Wonder Woman regala sequenze straordinarie (meravigliosa la trasformazione al fronte di Diana Prince in Amazzone) e la morale che, in fin dei conti, non dobbiamo incolpare gli dei per le nostre azioni. Dopotutto, come insegna Wonder Woman, l’uomo è la più imperfetta delle creature…

Wonder Woman verrà distribuito da Warner Bros nei cinema italiani il 1 giugno 2017.

Trailer – Wonder Woman

Author

Sono sufficienti poche parole per classificare il mio lavoro, diviso tra l’attenta redazione di approfondimenti su cinema, tv e musica e interviste a grandi personalità come Robert Downey Jr., Hugh Laurie, Tom Hiddleston e tanti altri.

Rispondi